Vita associativa

A Marco Tosi il premio “Amico della Bicicletta 2012”

Ciclista poliedrico e testimone autorevole della mobilità sostenibile…

Durante l’annuale festa di Ruotalibera, presso centro Fevoss di Santa Toscana, il presidente di FIAB Verona Giorgio Migliorini ha consegnato il tradizionale premio “Amico della Bicicletta” per l’anno 2012 a Marco Tosi con la seguente motivazione:

Marco Tosi è un appasionato ciclista dal 1987. Sviluppa la sua passione su versanti diversi che ancor oggi a molti osservatori appaiono in contrasto, ma che in lui convivono armoniosamente in assoluta naturalezza: la pratica sportiva, il cicloturismo e l’uso quotidiano.

Da subito infatti concepisce la bicicletta come attività sportiva, partecipando a gare amatoriali e a randonné di ogni chilometraggio. Difficile e inutile farne anche un riassunto; vale però la pena ricordare che ha partecipato alla massacrante Parigi-Brest-Parigi di ben 1230 chilometri, percorsi senza soluzione di continuità.

Accanto a questo aspetto Marco sviluppa anche la passione per il cicloturismo, ovviamente senza auto al seguito. I viaggi più impegnativi li ha compiuti assieme all’amico Aldo e al cugino Paolo. Tra le molte mete raggiunte, ricorda con particolare piacere quando nel 2001 ha pedalato fino a Cabo da Roca, il punto più occidentale del continente europeo. Inoltre si è preso la soddisfazione di raggiungere più volte e con compagni diversi Lourdes, anche se tra tutte Marco cita sempre con orgoglio quella in cui ha raggiunto il santuario ai piedi dei Pirenei in tandem con sua moglie Graziella.

Ma l’aspetto forse più interessante e certo di fortissima attualità, per le implicazioni ideali che questa scelta sottende, riguarda l’uso quotidiano della bicicletta. In piena civiltà dell’automobile, in tempi ancora lontani dalla crisi odierna, dal 1987 inizia a recarsi al lavoro (presso le Officine Grandi Riparazioni di Porta Vescovo) pedalando. Dapprima timidamente, ma già a partire dall’anno successivo con una continuità sbalorditiva, percorre il tragitto di 25 + 25 chilometri per 5 giorni alla settimana e per tutto l’anno lavorativo. Attualmente parte da Tregnago alle 4.30 del mattino e, nei mesi invernali, torna che è quasi buio. Questo accade d’estate e d’inverno, con la poggia e talvolta anche con la neve. Di questo aspetto se ne è interessata anche Telearena. Marco con gli anni si è specializzato nell’uso di indumenti razionali ed efficaci soprattutto per difendersi dal freddo e dalla pioggia e nell’adozione di ogni aggeggio per rendersi visibile: fari, faretti, luci intermittenti, luce sul caschetto, catarifrangenti alle braccia e alle gambe, tanto che egli sente di assomigliare più ad un albero di Natale in movimento che a un ciclista. E, dopo due investimenti, si è specializzato anche nella psicologia dell’automobilista, imparando a prevedere le mosse delle auto e segnalando ogni sua intenzione anche quando questo non è previsto dal codice della strada. Quest’anno con ogni probabilità raggiungerà i 24.000 chilometri percorsi.

Gli Amici della Bicicletta di Verona sono orgogliosi di annoverare Marco tra i loro soci e considerano un onore conferire il premio Amico della Bicicletta 2012 a un testimone tanto autorevole.

 

Tags
Festa di Ruotalibera Premio "Amico della Bicicletta"
Leggi tutto

Luciano Lorini

Veronese, classe 1967, marito e padre. Informatico di professione, coltiva mille passioni con cui impiega il sempre troppo poco tempo libero: musica, lettura, cinema e teatro, oltre a computer e bicicletta. Cittadino attento e sensibile, si interessa alla vita sociale e politica e pedala per la città perché crede nella bici come viatico per un maggior benessere, individuale e collettivo.
Back to top button
Close

Questo sito utilizza strumenti che installano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie vengono usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per raccogliere dati di navigazione (cookie statistici) o per promuovere prodotti e servizi (cookie di profilazione). Possiamo usare i cookie tecnici senza il tuo consenso, ma hai diritto di abilitare o meno quelli statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuterai ad offrirti una migliore esperienza di navigazione.

Alcuni contenuti non sono disponibili!

Questo succede perchè la funzionalità “%SERVICE_NAME%” usa cookie che hai deciso di bloccare. Per vedere questo contenuto, devi autorizzare la ricezione dei cookie: click qui per rivedere le tue preferenze.