Vita associativa

A Ilaria Segala il premio “Amico della Bicicletta 2022”

Assessora cittadina, interlocutrice motivata e sensibile, testimonial credibile e promotrice del cambiamento…

Durante l’annuale festa di Ruotalibera, presso la sede di Piazza Santo Spirito, il presidente di FIAB Verona Corrado Marastoni ha consegnato il tradizionale premio “Amico della Bicicletta” per l’anno 2022 a Ilaria Segala con la seguente motivazione:

Dopo un decennio nel quale a Verona il tema della mobilità sostenibile era stato pressoché ignorato se non penalizzato da arretramenti, e in cui le nostre richieste di dialogo con l’amministrazione non venivano prese in considerazione o si risolvevano in un ascolto formale senza seguito, l’arrivo nel maggio 2017 di Ilaria Segala come assessore a Urbanistica e Ambiente e di Luca Zanotto come assessore a Lavori Pubblici e Mobilità e poi anche come vicesindaco ci ha restituito due interlocutori motivati e sensibili, con cui si è avviato quasi da subito un dialogo fecondo in un clima di reciproca fiducia nel rispetto dei ruoli di ciascuno. Insieme a essi e grazie a essi a Verona si è ricominciato a parlare in modo concreto di transizione verso un modello migliore di mobilità, pur se in un contesto non facile che richiedeva e richiede fermezza ma anche paziente dialogo con una città piuttosto recalcitrante nel cambiare vecchie abitudini e consolidate comodità.

Grazie a Ilaria e Luca, la collaborazione diretta tra amministrazione e FIAB Verona ha portato alla progettazione e realizzazione della notevole pista ciclabile Porta Palio – Castelvecchio, prima vera arteria di qualità nel centro cittadino in aggiunta a quella di corso Porta Nuova, ma anche ad esempio al recepimento di percorsi ciclopedonali in vari progetti di riqualificazione urbana come quello dell’area interna degli Ex Magazzini Generali che sta vedendo la luce in questi mesi, tratto fondamentale di quella che speriamo diventerà in futuro una superciclabile tra la Bra e Verona Sud. Citiamo anche la realizzazione della ciclopedonale Saval- San Zeno; le redazioni del progetto esecutivo Adige-Sole tra Boscomantico e la stazione di Porta Nuova che ci auguriamo apparirà presto su strada, e di un PUMS (Piano Urbano della Mobilità Sostenibile) con relativo Biciplan per molti aspetti perfettibile ma comunque significativo; l’estensione in stazioni e mezzi del bike sharing cittadino e l’apertura a una micromobilità non concorrente ma alleata della bicicletta; una serie di interventi su strada, interessanti anche se rimasti un po’ a metà, in vista del rientro scolastico del settembre 2020. Non scordiamo infine, per quanto ci riguarda, nemmeno l’assemblea nazionale FIAB tenutasi nell’aprile 2019 in Gran Guardia e il contestuale ingresso di Verona nella rete di Comuni Ciclabili.

Crediamo sia stata apprezzabile anche la testimonianza diretta che come amministratori Ilaria e Luca hanno dato dell’uso della bicicletta per la vita quotidiana in città: ora, se in realtà Segala è sempre stata una convinta ciclista urbana, nel caso di Zanotto si è trattato invece di un progressivo passaggio dalle due ruote a motore a quelle a pedali durante l’esperienza amministrativa, un cambio di abitudini senz’altro positivo – commentato con soddisfazione dallo stesso interessato – di cui ci piace pensare che potremmo essere stati causa attiva anche noi.

In conclusione, al di là delle contingenze della vita politica che con grande rapidità possono portarti alla ribalta ma con altrettanta rapidità allontanartene, va detto che Ilaria e Luca sono due persone di valore che ci auguriamo possano dare ancora il loro prezioso contributo alla vita pubblica di Verona, in ogni forma in cui questo possa accadere. Per quanto riguarda più modestamente la giornata di oggi, è con piacere e riconoscenza che siamo lieti di conferire loro il riconoscimento di “Amici della Bicicletta 2022” da parte della nostra associazione.

Leggi tutto

FIAB Verona

FIAB Verona - Amici della Bicicletta ONLUS promuove un modello di città "possibile", sempre più centrato sulle esigenze dei pedoni, dei ciclisti e degli utenti dei mezzi pubblici. Propone stili di vita sostenibili basati sull'utilizzo della bicicletta come mezzo abituale di trasporto e di svago e si impegna quotidianamente quale portavoce dei cittadini, per interloquire con l’Amministrazione Pubblica affinché prenda provvedimenti per favorirne e tutelarne l’uso. Conta circa 1.800 iscritti, confermandosi l'associazione FIAB più numerosa d'Italia. L' 85-90% dei soci dichiara di iscriversi per ragioni ideali, per richiedere alle Istituzioni un maggiore impegno a favore della mobilità sostenibile.
Back to top button

Questo sito utilizza strumenti che installano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie vengono usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per raccogliere dati di navigazione (cookie statistici) o per promuovere prodotti e servizi (cookie di profilazione). Possiamo usare i cookie tecnici senza il tuo consenso, ma hai diritto di abilitare o meno quelli statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuterai ad offrirti una migliore esperienza di navigazione.

Alcuni contenuti non sono disponibili!

Questo succede perchè la funzionalità “%SERVICE_NAME%” usa cookie che hai deciso di bloccare. Per vedere questo contenuto, devi autorizzare la ricezione dei cookie: click qui per rivedere le tue preferenze.