Associazione

FIAB Verona – Amici della Bicicletta onlus

promuove la bicicletta come mezzo abituale di trasporto e strumento per il tempo libero. I nostri obiettivi possono essere così riassunti:

  1. promuovere un modello di città sempre più centrato sulle esigenze dei pedoni, dei ciclisti e degli utenti dei mezzi pubblici;
  2. promuovere l’uso della bicicletta come mezzo abituale di trasporto (non inquinante, silenzioso, salutare e vantaggioso) e chiedere all’Amministrazione Pubblica di prendere provvedimenti per favorirne e tutelarne l’uso;
  3. promuovere la bicicletta anche nel tempo libero come mezzo per la pratica di un turismo consapevole che rispetta e valorizza l’ambiente, sia per riscoprire aspetti culturali ed ambientali del nostro territorio, sia per favorire amicizie e socializzazione.

Le nostre proposte sono tantissime e su molti fronti: fortunatamente possiamo contare su una generosa disponibilità di moltissimi soci attivi che donano parti a volte anche consistenti del loro tempo libero in regime di assoluto volontariato.

Per informare i soci sulle attività pianificate, stampiamo annualmente un programma di tutte le nostre iniziative. Parimenti, manteniamo un servizio di aggiornamento attivo tramite mailing list (cira 2000 iscritti) rivolto anche ai non soci. Sono allo studio forme più veloci e moderne di informazione (presenza sui social network, calendari condivisi, …). L’archivio delle iniziative (dal 1997) è disponibile sul nostro sito web.

La maggior parte delle proposte riguardano la CICLABILITÀ: non solo piste ciclabili ma anche cicloparcheggi, lotta al furto, promozione della bicicletta, diritti dei ciclisti urbani, ecc.

In CICLOTURISMO raccogliamo principalmente le nostre proposte per la realizzazione nella nostra provincia di una RETE CICLOTURISTICA di percorsi e/o piste ciclabili extra-urbane, quindi itinerari da realizzare. Ma anche qualche proposta “cartografica” di itinerari già fattibili (a tale proposito segnaliamo la recente realizzazione, in collaborazione con gli editori Tappeiner e Scripta, di una mappatura cartografica di tutti gli itinerari ciclabili della nostra Provincia).

In MOBILITÀ le nostre proposte che, come “città possibile”, non si limitano alla ciclabilità ma anche alla pedonalità, alla moderazione del traffico, alla proposta di mezzi pubblici, ecc.

In SCUOLA le proposte ma anche le attività quindi realizzate nelle scuole dagli Amici della Bicicletta, per educare ad una mobilità sostenibile.


Noi Amici della Bicicletta pensiamo che per promuovere la bici nella nostra città siano indispensabili almeno

  1. Un MODELLO DI MOBILITÀ da prendere come riferimento In Europa ai ciclisti viene riconosciuto un ruolo importante nella mobilità cittadina. A quale città europea vogliamo ispirarci? A quel modello devono essere coerenti tutti i provvedimenti grandi e piccoli via via adottati in tema di mobilità. Procedere senza modello è come navigare senza bussola.
  2. OBIETTIVI MISURABILI Senza obiettivi misurabili la politica è chiacchiere. A Mestre la bici risolve circa il 20% dei movimenti quotidiani. A Padova il 16%. A Verona siamo al 7%. Che obiettivo potremmo ragionevolmente darci per il 2022? Qualcuno sta monitorando la mobilità cittadina e l’efficacia, anno dopo anno, delle azioni intraprese?
  3. FONDI ADEGUATI / un PIANO / un RESPONSABILE POLITICO della sua realizzazione. La bicicletta è tante cose: salute, mobilità, educazione, turismo, arredo urbano, lotta ai ladri… Servono un piano e un responsabile che tiri le fila, individui le priorità, renda coerenti e sinergici tutti gli interventi.

Il PIANO deve prevedere almeno:

  • Una strategia di promozione della sicurezza
  • La realizzazione di una rete di piste ciclabili
  • La permeabilità della città alle biciclette
  • Una strategia di contrasto del furto
  • Una comunicazione positiva del ciclista urbano

Noi siamo convinti che la qualità della vita nostra e dei nostri cari dipenda molto anche dalla capacità dei nostri rappresentanti di prefigurarsi un modello di città migliore di quello in cui ci ritroviamo.

Che una città a misura di biciclette sia una città dove in generale tutti possono stare meglio, dove ci sono più negozi di vicinato, dove gli stili di vita sono meno patogeni e persino meno costosi. E dove gli spazi e la mobilità sono pensati anche per anziani, bambini o disabili.

Siamo convinti che la bici vada di pari passo, in generale, con tutti i provvedimenti che tendono a disincentivare l’uso dell’automobile e a promuovere quello del mezzo pubblico. Senza dimenticare i pedoni e la necessità di ampliare la ZTL e di istituire ZTL anche nei quartieri.

Per questi obiettivi ci battiamo con la chiara visione di quale sia la strada da seguire per un futuro sostenibile da regalare alle generazioni che verranno.

È il nostro sogno: a noi piace pensare che sia possibile.

Close
Close

Questo sito utilizza strumenti che installano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie vengono usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per raccogliere dati di navigazione (cookie statistici) o per promuovere prodotti e servizi (cookie di profilazione). Possiamo usare i cookie tecnici senza il tuo consenso, ma hai diritto di abilitare o meno quelli statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuterai ad offrirti una migliore esperienza di navigazione.