CicloturismoVita associativa

Ciclovacanze 2022

Maggio Jesolo e laguna - Agosto da Verona a Pisa - Settembre le valli di Bergamo

Siamo ancora in ritardo rispetto al Nord Europa ma è finalmente possibile testare i grandi progressi sugli itinerari cicloturistici italiani. Così, evitando prudentemente espatri resi problematici dal Covid, abbiamo elaborato tre proposte. La premessa è la ricerca di percorsi non troppo impegnativi (non tutti hanno la e-bike e non tutti sono super-allenati). Abbiamo inoltre trovato alloggi di buon livello e percorsi estremamente interessanti, sia come paesaggi che per i luoghi attraversati, senza cercare inutili difficoltà altimetriche e di distanza.

Ecco allora le tre proposte.


19-22 MAGGIO | JESOLO E DINTORNI – Terra, mare, laguna e relax

Giuseppe e Luca ci accompagneranno in questa vacanza “a margherita” fra il mare e la laguna e lungo il Sile e il Piave. A Cavallino-Treporti, comune 5 stelle FIAB, percorreremo la spettacolare ciclabile a sbalzo sulla laguna fino ad un facile single track attorno a Lio Piccolo. A Punta Sabbioni vedremo il Mose, probabilmente in quei giorni inattivo, e visiteremo fortificazioni della prima guerra. Attraversando uno degli ultimi ponti di barche ci recheremo anche a Caorle con il suo bel centro storico e la grande spiaggia. Da ultimo risaliremo il Piave fino a San Donà. Non si esclude anche una notturna fino al faro di Jesolo! Soggiorno di 3 notti in ottimo hotel 4*sup!

vedi il programma completo


13-21 AGOSTO | DALL’ADIGE ALL’ARNO – Il giro dei fiumi e delle torri 

Fabrizia e Marco come di consueto conducono la ciclovacanza estiva. Il percorso, inedito, partendo dall’Adige segue fiumi storici: Mincio, Po, Secchia, Bisenzio e Arno fino alla foce nel mar Tirreno. Vedremo torri e campanili: Lamberti, Tur dal Sucar, Asinelli e Garisenda, campanile di Giotto, Torre Pendente di Pisa ed altre ancora. Navigazione sui laghi di Mantova, il museo di Leonardo da Vinci, le osterie di Guccini… Difficile trovare luoghi più storici e famosi! L’itinerario seguirà poi la “Ciclovia del Sole” fino a Bologna e da Firenze la ciclovia dell’Arno in parte già realizzata. Scollineremo sugli Appennini con un “aiutino” del bus, poi in discesa Vernio (un pensiero al rapido 904 del 1984, anche questa è storia) e Prato lungo il Bisenzio. Sosteremo a Mantova, Mirandola, Bologna, Firenze (2 notti), Vinci, Pisa (2 notti) in hotel 3 e 4 stelle. Non dimenticare il costume da bagno per la gita finale a Marina di Pisa. Tappe non troppo lunghe, quasi senza dislivelli altimetrici, con alcuni tratti sterrati.

vedi il programma completo


15-18 SETTEMBRE | BERGAMO E LE SUE VALLI CICLABILI

Alessandra e Sandro sono i capigita di questa ciclovacanza di fine estate. Vicino a Bergamo ci sono due bellissime valli ciclabili, la val Brembana e la Seriana. La prima passa da San Pellegrino Terme dove dormiremo due notti. Sfruttando una ferrovia dismessa con suggestive gallerie illuminate saliremo dolcemente (sempre su asfalto) fino a Piazza Brembana. Sorpresa, sorpresa, a poca distanza si trova anche un monastero ortodosso! Al ritorno devieremo in val Taleggio passando lungo un orrido. Ci sono anche il museo di Zogno e quello di Arlecchino. Tornati a Bergamo percorreremo la “greenway del Morla” attorno a Berghem de hura. L’hotel si trova invece a Berghem de hota. Ultimo giorno lungo la val Seriana. Anche qui saliremo molto dolcemente fino a Ponte Nossa e poi, con pendenza massima del 4% fino al pittoresco paese di Clusone. Lungo il percorso ci sono delle suggestive “piscine naturali” molto sfruttate nei mesi estivi. Ritorno in discesa fino ad Alzano dove si concluderà la ciclovacanza.

vedi il programma completo


Ci auguriamo che l’offerta sia di tua soddisfazione. Anche i prezzi sono in linea con quelli del 2021.
L’unico imbarazzo è la scelta, ma puoi optare per l’en-plein … Guarda le offerte nel dettaglio, chiedi agli organizzatori per qualsiasi necessità di ulteriori informazioni e corri ad iscriverti!
Il nostro consiglio è di non aspettare troppo.

(da Ruotalibera 173 – gennaio-marzo 2022)

Leggi tutto

Giorgio Migliorini

Classe 1951, ex ingegnere (ma un ingegnere è per sempre), ha guidato generosamente le sorti dell'associazione per cinque anni, dal 2012 al 2017, dimostrandosi al contempo equilibrato e determinato, senza mai mancare di visione e capacità strategica. Dal 2017 è Vicepresidente, molto presente e attivo ovunque ci sia bisogno del suo aiuto. Amante della Cina (si dice sinofilo), ne ha studiato a lungo lingua e costumi, prima di avventurarsi a verificare le sue conoscenze sul posto, in una serie di viaggi incredibili in compagnia della moglie Claudia. Uomo dalle solide basi razionali, preferisce affidarsi alla certezza delle formule, piuttosto che all'incertezza delle poesie; questa predisposizione fa sì che sappia cogliere la bellezza anche in una zona industriale, mentre una ciclabile lungo un canale riuscirà ad affascinarlo solo in presenza di ardite opere di ingegneria idraulica.
Back to top button

Questo sito utilizza strumenti che installano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie vengono usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per raccogliere dati di navigazione (cookie statistici) o per promuovere prodotti e servizi (cookie di profilazione). Possiamo usare i cookie tecnici senza il tuo consenso, ma hai diritto di abilitare o meno quelli statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuterai ad offrirti una migliore esperienza di navigazione.

Alcuni contenuti non sono disponibili!

Questo succede perchè la funzionalità “%SERVICE_NAME%” usa cookie che hai deciso di bloccare. Per vedere questo contenuto, devi autorizzare la ricezione dei cookie: click qui per rivedere le tue preferenze.