Serata in sede

Giacomo Franco (1818-1895)

Giacomo Franco (1818-1895) nacque l’11 febbraio 1818 in una famiglia nobile a Verona.
Fin da piccolo ha coltivato una autodidattica passione per il disegno e, senza frequentare regolari scuole di architettura, ma per merito della pratica assidua e meticolosa, divenne esperto dell’ornato architettonico. La sua passione e i suoi studi gli valsero, all’età di 23 anni, la nomina a professore presso l’Accademia di pittura e scultura di Verona.

Con frequenti viaggi nelle capitali europee, specie a Parigi e a Vienna, e attraverso incontri con il grande architetto e teorico Camillo Boito (che di Franco fu amico e consigliere), progressivamente si staccò dalla cultura accademica di stampo classicistico e si avvicinò alle idee politiche di stampo liberale.

Giacomo Franco è stato di fatto un architetto molto conosciuto e celebre all’epoca e fu il primo veronese a possedere una collezione d’arte contemporanea, con anche opere di soggetto patriottico-risorgimentale..

Di seguito si elencano alcune sue significative realizzazioni:
– Villa di famiglia Franco-Lebrecht di San Floriano
– Giardino di villa Leoni-Sandri di Volargne
– Ristrutturazione della casa di città della sua famiglia, in piazzetta Capretto n.4
– Facciata del nuovo Macello comunale austriaco ai Filippini
– Villa Musella (oggi Trezza di Musella – D’Acquarone) di San Martino Buon Albergo
– Edificio Benassuti di via Mazzini 75
– Villa Gagliardi a Bovolone
– Cappella Gagliardi (1882-83) nel cimitero di Bovolone
– Direzione del restauro della Basilica di San Zeno (1869-1871)
– Direzione dei restauri della cappella Salerno in Sant’Anastasia e del monumento sepolcrale di Castelbarco
– Allestimento della Protomoteca dei veronesi illustri (1870)
– Basamento in marmo del Monumento a Vittorio Emanuele II in piazza Bra (1882)
– Villa Cavazzocca Mazzanti in località Pergolana di Lazise
– Progettazione dei Giardini di piazza Bra

e molto altro ancora…

In questa serata culturale tra storia, arte e… curiosità inedite, a cura di Giovanni Lugoboni, andremo alla scoperta del personaggio, del suo tempo e delle sue stupende realizzazioni a Verona.

L’uscita ciclostorica cittadina (facile, aperta a tutti) del sabato successivo, sempre a cura di Lugoboni, consentirà di toccare con mano (e con ruota) le bellezze descritte durante questo incontro.

Per maggiori informazioni guarda il volantino qui sotto.
E se vuoi conoscere in anticipo alcuni degli aspetti storici trattati durante la serata e la passeggiata ciclostorica, consulta gli appunti predisposti da Giovanni, tratti da uno dei suoi libri.



Ritrovo: mercoledì 24 ottobre 2018, ore 20:45
Presso: FIAB Verona, piazza Santo Spirito, 13, 37122, Verona, VR
Conclusione: ore 22:15
Partecipazione: Per tutti
Evento a cura di: Giovanni Lugoboni
Tags
Leggi tutto
Close
Close

Questo sito utilizza strumenti che installano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie vengono usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per raccogliere dati di navigazione (cookie statistici) o per promuovere prodotti e servizi (cookie di profilazione). Possiamo usare i cookie tecnici senza il tuo consenso, ma hai diritto di abilitare o meno quelli statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuterai ad offrirti una migliore esperienza di navigazione.