Serata in sede

Sogni a pedali

Il 2 giugno 2019, in piazza Bra, i veronesi assisteranno all’arrivo della tappa finale del 102° Giro d’Italia. Non è la prima volta: già nel 2010 (vinse Ivan Basso) e ancora prima nel 1984 (con l’indimenticabile vittoria di Francesco Moser) il nostro anfiteatro ha prestato il suo spazio per accogliere i campioni del ciclismo al traguardo conclusivo. La nostra città ha infatti una lunga tradizione nel ciclismo sportivo. Oltre ad aver ospitato diverse edizioni del Giro e dei Mondiali di Ciclismo su strada (nel 1999 e nel 2004), vanta diversi nomi illustri tra i campioni di oggi e di ieri. Di uno di questi campioni nostrani, Giuseppe Pancera, racconteremo la storia durante l’incontro organizzato per la serata di lunedì 20 maggio, proprio in prossimità dell’arrivo della tappa conclusiva del Giro nella nostra città. E’ una storia perlopiù sconosciuta ai nostri concittadini, che vale la pena scoprire, anche per la passione con cui è stata ricercata e raccontata dal suo autore, il padovano Giovanni Rattini, che ce la illustrerà con l’ausilio della proiezione di immagini d’epoca. Ti aspettiamo.


Giuseppe Pancera, di San Giorgio in Salici, è un ragazzo del ’99.
È frenatore in ferrovia ma nel cuore culla un grande sogno: quello di correre in bicicletta. Probabilmente la sua vita continuerebbe a scivolare senza scossoni lungo i binari del treno se una mattina di giugno del 1921 non decidesse di dare a quel sogno dei pedali per volare.

Bepi è un sognatore.
Gli basta osservare la sua bicicletta per spiccare il volo con la fantasia. Ma quando monta in sella e comincia a spingere sui pedali, i sogni come per magia si sprigionano da quel mulinello, da quel movimento forsennato, appena abbozzati o già quasi palpabili.
Sogni che per diventare realtà hanno bisogno anche della complicità della dea bendata che, invece, a Giuseppe troppo spesso gira le spalle.


Giovanni Rattini, da sempre vicino all’associazionismo e al mondo del volontariato, organizza e coordina eventi culturali. Per Cleup ha pubblicato C’era una volta il Trenino dell’Altopiano… Viaggi, storie e ricordi lungo la ferrovia (2008); Viaggi diversi (2010), dal quale è stato tratto il reading teatrale “Un Treno, una valigia, ricordi e poesie”; COISLHA. Trent’anni in trenta storie (2010); Sogni a pedali. Giuseppe Pancera e la bicicletta (2012). Tra le sue altre pubblicazioni: È il colmo (Tracciati 2011), Tre d’amore (Tracciati 2014), Tutti giù per terra (Tracciati 2014), Il Velodromo Monti 1915-2015. Storia, sport e velocità (Imprimitur 2015), Il botto dell’Epifania (Il Torchio 2016), Dammi cinque (piccole storie) (Tracciati 2017), Il calcio nel pallone (Sismondi Editore 2018).

 


Ritrovo: lunedì 20 Maggio 2019, ore 20:45
Presso: FIAB Verona onlus, Piazza Santo Spirito, 13, 37123, Verona, VR, Italia
Conclusione: ore 22:00
Partecipazione:
Per tutti
Evento a cura di: Luciano Lorini
Tags
Leggi tutto
Back to top button
Close

Questo sito utilizza strumenti che installano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie vengono usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per raccogliere dati di navigazione (cookie statistici) o per promuovere prodotti e servizi (cookie di profilazione). Possiamo usare i cookie tecnici senza il tuo consenso, ma hai diritto di abilitare o meno quelli statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuterai ad offrirti una migliore esperienza di navigazione.

Alcuni contenuti non sono disponibili!

Questo succede perchè la funzionalità “%SERVICE_NAME%” usa cookie che hai deciso di bloccare. Per vedere questo contenuto, devi autorizzare la ricezione dei cookie: click qui per rivedere le tue preferenze.