ComunicazioneLe nostre attivitàMobilità Urbana

C’è pista per te

C’è pista per te
è lo slogan della nuova campagna di comunicazione che il Comune di Verona ha realizzato in collaborazione con FIAB Verona per promuovere e incentivare la mobilità ciclistica dei veronesi e allo stesso tempo far conoscere l’impegno dell’Amministrazione, mirato al completamento di alcuni importanti tratti della rete ciclabile cittadina.

La campagna descrive tre situazioni tipiche del modello di mobilità cittadina, utilizzando allo scopo espressioni del liguaggio quotidiano dell’automobilista, ma applicate in modo positivo al ciclista (“Anche oggi coda”, “Sosta per rifornimento” e “Che movimento oggi!”).

L’obiettivo della comunicazione è quello di trasmettere un’immagine positiva, inclusiva e stimolante dell’andare in bicicletta, attraverso il coinvolgimento di testimonial scelti tra normali cittadini, a sottolineare la piacevolezza nell’uso della bicicletta e la facilità di movimento che ne consegue, comunicando l’impegno del Comune, già in azione per lo sviluppo dei nuovi tracciati. Lo slogan conclusivo (il pay-off)

Noi ci stiamo muovendo. E tu?

è il segnale evidente di questo impegno attivo, che si auspica venga recepito e condiviso dalla cittadinanza.

La campagna, reale e legata al territorio, contiene sullo sfondo elementi riconoscibili del paesaggio urbano di Verona (la Stazione, Piazza San Zeno, Porta Palio), proprio per rimarcare che gli interventi che si stanno per realizzare non sono un mero assunto teorico, ma un tangibile impegno per un primo passo in avanti. La forma scelta per questa prima fase è quella delle affissioni, privilegiando i quartieri e i tragitti lungo i quali verranno cantierizzati i nuovi percorsi ciclabili.

Come FIAB ci siamo impegnati affinché questa campagna venisse realizzata a corredo dei nuovi interventi. Cambiare le proprie abitudini di mobilità è possibile, ma richiede un piccolo sforzo di consapevolezza e impegno. Sforzo che una buona campagna di comunicazione può aiutare e accompagnare. Ci crediamo molto.

 
 
 

     

    Leggi tutto

    Luciano Lorini

    Veronese, classe 1967, marito e padre. Informatico di professione, coltiva mille passioni con cui impiega il sempre troppo poco tempo libero: musica, lettura, cinema e teatro, oltre a computer e bicicletta. Cittadino attento e sensibile, si interessa alla vita sociale e politica e pedala per la città perché crede nella bici come viatico per un maggior benessere, individuale e collettivo.
    Close
    Close

    Questo sito utilizza strumenti che installano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie vengono usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per raccogliere dati di navigazione (cookie statistici) o per promuovere prodotti e servizi (cookie di profilazione). Possiamo usare i cookie tecnici senza il tuo consenso, ma hai diritto di abilitare o meno quelli statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuterai ad offrirti una migliore esperienza di navigazione.

    Alcuni contenuti non sono disponibili!

    Questo succede perchè la funzionalità “%SERVICE_NAME%” usa cookie che hai deciso di bloccare. Per vedere questo contenuto, devi autorizzare la ricezione dei cookie: click qui per rivedere le tue preferenze.