Comunicati StampaLe nostre attivitàMobilità Urbana

Cosa vuol dire Comune Ciclabile

A seguito della conferenza stampa di mercoledì scorso in cui il Comune di Verona ha annunciato la propria adesione all’iniziativa Comuni Ciclabili di FIAB nazionale, molti veronesi hanno comprensibilmente espresso il concetto «Ma come, a Verona girare in bici è ancora così difficile e pericoloso, e il Comune si prende persino un premio?». Anche la nostra presenza e le nostre dichiarazioni come FIAB Verona alla conferenza stampa sono state interpretate come un sostanziale appoggio all’assegnazione di questo presunto “premio” all’amministrazione comunale. Vorrei allora chiarire ancora una volta cosa significa aderire all’iniziativa “Comuni Ciclabili”.

Per un comune, aderire a Comuni Ciclabili

NON SIGNIFICA

vedersi assegnata la patente di “comune virtuoso nella ciclabilità”,

MA

accettare di sottoporre al giudizio di FIAB nazionale il proprio “livello di ciclabilità” in base a una griglia di valutazione che tiene conto di molti parametri oggettivi: dalle cose esistenti, ai progetti, alla governance in materia di ciclabilità e molti altri fattori.

Al termine di questa analisi viene emesso il giudizio, e il comune riceve da FIAB nazionale:

  1. un livello di valutazione da 1 (insufficiente) a 5 (eccellente);
  2. una lista di provvedimenti concreti da porre in atto se vuole mantenere – o magari migliorare – il proprio livello di ciclabilità.

Tale valutazione è valida SOLO DUE ANNI dalla data di consegna dell’attestato. E se il Comune nei due anni successivi alla consegna poco o nulla avrà attuato dei provvedimenti consigliati, potrà certamente vedersi abbassata la propria valutazione.

Questa, semplicemente, è la realtà.

Che poi un comune tenda a presentare all’opinione pubblica la sua adesione anche come un “premio” di cui fregiarsi è nella natura delle cose: è infatti abbastanza normale che, aderendo all’iniziativa, le amministrazioni mirino a trarre dalla cerimonia di consegna della bandiera gialla un ritorno mediatico.

Per quanto ci riguarda, invece, continueremo – con calma e senza polemica – a ribadire che aderire a Comuni Ciclabili è un’esplicita dichiarazione davanti all’opinione pubblica di volersi impegnare a migliorare il proprio livello di ciclabilità. E se da un lato crediamo che tale presa d’impegno da parte di un comune vada comunque apprezzata e meriti un’apertura di credito, dall’altro ci rendiamo conto dell’importanza di controllare attentamente che tale impegno venga mantenuto nel tempo a venire.

Nel caso di Verona, in particolare, questo significa anche verificare se i progetti più volte espressi di messa in opera nei prossimi mesi di nuovi percorsi ciclabili in sicurezza e di generale moderazione del traffico motorizzato privato diventeranno o meno realtà. Noi di FIAB Verona siamo qui per garantire ai soci e ai concittadini questo controllo. E per nessuna ragione verremo meno a questo impegno nei loro confronti.

Corrado Marastoni
Presidente FIAB Verona onlus

Leggi tutto
Back to top button

ATTENZIONE

Il numero telefonico della sede è cambiato. Il nuovo numero è

045.9617911

Segnalo subito nella tua rubrica.

Il vecchio numero 045.8004443 non è più attivo.

Close

Questo sito utilizza strumenti che installano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie vengono usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per raccogliere dati di navigazione (cookie statistici) o per promuovere prodotti e servizi (cookie di profilazione). Possiamo usare i cookie tecnici senza il tuo consenso, ma hai diritto di abilitare o meno quelli statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuterai ad offrirti una migliore esperienza di navigazione.

Alcuni contenuti non sono disponibili!

Questo succede perchè la funzionalità “%SERVICE_NAME%” usa cookie che hai deciso di bloccare. Per vedere questo contenuto, devi autorizzare la ricezione dei cookie: click qui per rivedere le tue preferenze.