Racconti di viaggio

La Via Francigena da Lucca a Siena

Continuando nella tradizione di voler programmare sempre cose nuove ed interessanti per il 2019 abbiamo pensato anche ad una seconda tappa della Via Francigena in bicicletta.

Lo scorso anno, con il successo del percorso da Siena a Roma, ci eravamo riproposti di continuare questa bellissima esperienza sempre accompagnati dagli amici di Viaggiare in bici. Ci è venuto in mente di percorrere il tratto precedente a quello già fatto: da Lucca a Siena. Organizzata la ciclovacanza nel modo a cui siamo da sempre abituati non lasciando nulla al caso e pubblicato l’appuntamento sul programma FIAB 2019, abbiamo subito raccolto le adesioni necessarie per effettuare l’iniziativa. In 28 abbiamo raggiunto Lucca e dopo aver scaricato le biciclette abbiamo percorso le mura della città ed intravisto i bellissimi monumenti che la arricchiscono, con in cuore la voglia di ritornarci per visitare meglio questi luoghi. Poi via attraverso la Valdarno che abbiamo attraversato velocemente toccando gli abitati di Altopascio e Fucecchio per affrontare negli ultimi chilometri la rampa che ci ha portato nel centro storico di San Miniato, splendida cittadina medievale dove abbiamo dormito la prima notte.

a San Gimignano

La mattina successiva via di buon mattino verso la nostra seconda tappa che, contrariamente al programma, terminava a Poggibonsi anziché a San Gimignano lasciando la Valdarno per la Val D’Elsa. La tappa è breve ma il dislivello in salita è importante ed è per la maggior parte su fondo sterrato. Un continuo saliscendi attraverso paesaggi incantevoli della campagna toscana con soste per “fissare” nella nostra mente e nella fotografia questi scorci unici. Le pause pranzo poi sono state una occasione conviviale per conoscerci meglio e, fatto non secondario, gustare le famose e gustose specialità locali. Soste doverose a Gambassi Terme, con la sua imponente pieve, ed a San Gimignano, cittadina resa unica dalle sue 14 torri (erano 72 in origine). Ad ogni sosta siamo stati oggetto di domande da parte di abitanti o turisti che volevano capire da dove venivano e dove andavano questi ciclisti “maturi”.

Monteriggioni

Arrivo a Monteriggioni con le sue imponenti mura che la rendono visibile da molto lontano ed il suo grazioso centro storico. Il castello di Monteriggioni fu costruito dai senesi nel 1215 a scopo difensivo e mantiene ancora in ottimo stato le sue mura ed il borgo medievale. L’ultimo tratto di questa tappa è stato di particolare interesse perché ci ha permesso di ammirare un paesaggio in continuo mutamento fino alla meta finale, Siena, dove ci siamo regalati una pausa con la visita del centro storico con tutte le sue meravigliose ricchezze storiche: il Duomo, Piazza del Campo dove ogni anno si svolge il Palio delle contrade, il tutto accompagnato dall’animazione dei contradaioli che percorrono il centro storico anticipando il grande evento di Luglio ed Agosto. Come sempre, la ciclovacanza è stata, per il trio Marisa, Roberto e Marilena (organizzatori) e per tutti i partecipanti non solo una positiva esperienza di cicloturismo, ma anche un’occasione per fare nuove conoscenze e rinsaldare vecchie amicizie.

foto di Marisa Milani e Marilena Tomè

(da Ruotalibera 164 – ottobre-dicembre 2019)

Leggi tutto
Back to top button
Close

Questo sito utilizza strumenti che installano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie vengono usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per raccogliere dati di navigazione (cookie statistici) o per promuovere prodotti e servizi (cookie di profilazione). Possiamo usare i cookie tecnici senza il tuo consenso, ma hai diritto di abilitare o meno quelli statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuterai ad offrirti una migliore esperienza di navigazione.

Alcuni contenuti non sono disponibili!

Questo succede perchè la funzionalità “%SERVICE_NAME%” usa cookie che hai deciso di bloccare. Per vedere questo contenuto, devi autorizzare la ricezione dei cookie: click qui per rivedere le tue preferenze.