CicloturismoItinerari

Percorsi in Valpolicella e Valdadige: Itinerario 48A

Cengia, Pedemonte, Moron, Negrar di Valpolicella

Percorso breve, l’unico che attualmente collega Negrar di Valpolicella alla bassa Valpolicella. Itinerario caratteristico che porta su una strada di campagna, con traffico raro, a collegare le due antiche fontane di Pedemonte e di Moron. Da Moron si prosegue dritto sul percorso 11A e si arriva nei pressi dell’ospedale di Negrar di Valpolicella.


Fontana di Pedemonte (foto Giorgio Zamboni)

Il percorso inizia a Cengia; mentre il percorso 48 devia a sinistra per andare verso San Floriano, proseguendo diritto si arriva a Pedemonte. Seguendo le indicazioni si prosegue inizialmente diritto poi si svolta a sinistra su via Fontana. Al termine della via si trova l’antica fontana del XVI secolo, usata come lavatoio e tuttora con la struttura coperta ben conservata. Sul percorso fino a qui troviamo gli incroci con il percorso MTB che parte sempre da Pedemonte e sale sul crinale del colle della Masua e il percorso 11B che proviene da villa Santa Sofia e prosegue per Valgatara.

Percorso 48A – Tra le fontane di Pedemonte e Moron (foto Giorgio Zamboni)

Dalla fontana di Pedemonte il percorso prosegue su una antica strada bianca. Si sale a sinistra della fontana e si segue la strada per circa due chilometri con qualche dislivello in direzione del Moron. Percorso caratteristico, pedemontano, che si affaccia sulla vallata con bei panorami, in particolare in primavera. Si arriva a Moron incrociando il percorso 11A, attualmente interrotto dopo il distributore in direzione Santa Maria. A Moron siamo nei pressi della Magiocca, con la chiesetta del XII secolo. A fianco della caratteristica fontana del Moron, troviamo la tabella riepilogativa dei percorsi della Valpolicella con la mappa e la descrizione delle note caratteristiche dei luoghi.

Mappa OCM dell’itinerario 48A

Proseguendo dritto, sul percorso 11A interamente asfaltato si arriva comodamente a Negrar. Come accennato all’inizio, il 48A è attualmente l’unico percorso che consente di evitare le trafficatissime strade di Negrar in direzione di Santa Maria, essendo ancora incompiuto il percorso 11A, su via Roverina nei pressi di santa Maria.

Percorso di circa 3 chilometri da Cengia a Moron. Percorso molto bello anche a piedi tra le due fontane distanti circa due chilometri. Dislivello di circa 110 metri. Itinerario adatto a tutti con un minimo di allenamento. Non adatto alle bdc. Occorre un copertoncino da sterrato. Ben collegato con gli altri percorsi della Rete della Valpolicella e Valdadige. Numerose le valenze paesaggistiche e storiche lungo il percorso. Possibilità di visitare alcune cantine con degustazione di vino, anche a produzione biologica.

Clicca qui per visualizzare la mappa sulla piattaforma Alltrails (ex gpsies).
Loggandoti al sito potrai scaricare la traccia gpx.

Foto in evidenza: “Tra ville e Vigneti” – Biciclettata organizzata da Sergio Pasetto


LEGGI QUI PRIMA DI CHIUDERE…

Avrai notato che, nonostante il momento di difficoltà, le nostre attività continuano. Oltre al programma per il tempo libero, con la ricca offerta di uscite, incontri e vacanze, non si è mai fermata (e non ha intenzione di farlo) la nostra azione quotidiana di sensibilizzazione nei confronti di cittadini e amministratori, per suggerire e stimolare provvedimenti a supporto della conversione a un sistema di mobilità nuova (dolce, attiva, multimodale, integrata…) per un nuovo modello del vivere nel contesto urbano (e oltre).

Questo lavoro ha bisogno, soprattutto in questo momento, del tuo sostegno e del tuo aiuto.
Iscriviti a FIAB Verona, fai sentire la tua voce per il cambiamento! Se non puoi passare a trovarci in sede (ricorda che esiste anche la SEDE Virtuale), puoi rinnovare la tua tessera online, cliccando il pulsante qui sotto.

Iscriviti a FIAB Verona

Grazie per la tua vicinanza!

Leggi tutto

Marco Tosi

Pedala tutti i giorni in ogni stagione, percorrendo oltre 10000 km in bici ogni anno. Usa quattro biciclette, una bici vecchia "da palo" sempre pronta davanti casa, una pieghevole da cicloturismo per i viaggi in treno, una e-bike per andare velocemente al lavoro e una MTB in carbonio per le lunghe percorrenze. In FIAB da quasi trentanni è resiliente a Pescantina dove coltiva un'altra sua passione: l'orto biologico. marcotosinurse@gmail.com
Back to top button

Questo sito utilizza strumenti che installano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie vengono usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per raccogliere dati di navigazione (cookie statistici) o per promuovere prodotti e servizi (cookie di profilazione). Possiamo usare i cookie tecnici senza il tuo consenso, ma hai diritto di abilitare o meno quelli statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuterai ad offrirti una migliore esperienza di navigazione.

Alcuni contenuti non sono disponibili!

Questo succede perchè la funzionalità “%SERVICE_NAME%” usa cookie che hai deciso di bloccare. Per vedere questo contenuto, devi autorizzare la ricezione dei cookie: click qui per rivedere le tue preferenze.