Cibo da viaggio

Una “maionese” tra virgolette

Uova sode da sbucciare con cura e da assaporare con un pizzico di sale e pepe. Una merenda d’altri tempi, per ciclisti d’antan. Non so se le uova sode, assieme al pane e salame e a un quartino di lambrusco, siano obbligatorie nel tascapane di chi si cimenta nelle ciclostoriche, escursioni nelle quali, accanto a bici e abbigliamento d’epoca, potrebbero stonare barrette o integratori minerali modernamente formulati. Ma forse sto vaneggiando.

Tuttavia, a proposito di uova, il dato di fatto è che molti mangiano con grandi sensi di colpa (e spesso di nascosto) la maionese, una salsa versatile che rende oggettivamente più appetitosi panini e tramezzini. Il motivo, in effetti, ci sarebbe: si tratta di una salsa molto calorica (circa 650 calorie/100 g) e ricca di grassi (70-80%), un problema per chi è sovrappeso, ha la pressione alta, è cardiopatico, ecc. A tutti costoro (ma questa preparazione è perfetta anche per chi, per il momento, non ha problemi) propongo una eccellente “maionese” senza uova, leggera e gradevolissima per arricchire la cena che conclude in gloria la sgambata settimanale.

Il latte di soia è perfetto per chi è intollerante al latte vaccino, contiene parecchia lecitina, un ottimo emulsionante in grado di legare olio e acqua all’interno della salsa. L’olio extra vergine d’oliva non ha colesterolo mentre è ricco di acido oleico, che normalizza i grassi nel sangue e la pressione. Sempre se non si esagera….

MAIONESE SENZA… GALLINE – INGREDIENTI

  • Latte di soia (non dolcificato e non addizionato di calcio) – 1 bicchiere
  • Olio extra vergine d’oliva – q.b.
  • Succo di limone – q.b.
  • Senape – 2 cucchiaini
  • Curcuma – un pizzico
  • Sale – q.b.
MAIONESE SENZA… GALLINE – PREPARAZIONE

Mettete tutti gli ingredienti, tranne l’olio, nel bicchiere del frullatore ad immersione e azionate lo strumento. Di tanto in tanto fermatevi e aggiungete un po’ d’olio finché avrete raggiunto la densità desiderata: più morbida se servirà per una insalata russa, più densa se la utilizzerete per tartine o bocconcini. Si conserva in frigorifero per 1-2 giorni.

(da Ruotalibera 163 – luglio-settembre 2019)

Leggi tutto

Paolo Pigozzi

Paolo, esperto medico nutrizionista e storico socio di FIAB Verona, sa informare su questioni di salute e alimentazione, argomentando in modo completo e interessante con l’ausilio di immagini esemplificative e utili consigli. Vanta una lunghissima collaborazione con gli Amici della Bicicletta, alle cui uscite e vacanze spesso partecipa con giovanile entusiasmo. Dedica annualmente ai consoci almeno un paio di serate, raccontando i benefici dell'attività fisica e di un corretto stile di vita. Unendo passione e professione promuove sane abitudini per una corretta alimentazione, anche attraverso i suoi preziosi contributi culinari sulla seguitissima rubrica "Cibo da viaggio", pubblicata su Ruotalibera.
Back to top button
Close

Questo sito utilizza strumenti che installano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie vengono usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per raccogliere dati di navigazione (cookie statistici) o per promuovere prodotti e servizi (cookie di profilazione). Possiamo usare i cookie tecnici senza il tuo consenso, ma hai diritto di abilitare o meno quelli statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuterai ad offrirti una migliore esperienza di navigazione.

Alcuni contenuti non sono disponibili!

Questo succede perchè la funzionalità “%SERVICE_NAME%” usa cookie che hai deciso di bloccare. Per vedere questo contenuto, devi autorizzare la ricezione dei cookie: click qui per rivedere le tue preferenze.